La postura è un argomento molto importante per il benessere di ognuno di noi. Da una postura scorretta possono avere origine diversi problemi, ma malgrado ciò sono pochi quelli di noi che se ne curano a dovere fin da giovani.

Specialmente quando si avanza con l’età diventa difficile contare tutti gli amici, parenti e conoscenti che sono affetti da una delle conseguenze di una postura scorretta e protratta nel tempo. Questi possono essere cefalee, problemi di cervicale, dolori lombari, dolore alle spalle, click mandibolari e una lunga serie di altri dolori o problemi.

Ma cos’è esattamente la postura?

Ci sono davvero tante definizioni. Per non complicare il discorso, possiamo semplicemente definirla come la posizione eretta che il nostro corpo assume per contrastare la forza di gravità (che tenderebbe a schiacciarlo). 

La postura e il tempo

Man mano che cresciamo, il nostro corpo cambia. La parte destra non sarà esattamente uguale alla sinistra, né per dimensioni né per muscolatura. Svilupperemo delle nostre abitudini, trascorreremo il tempo in un certo modo e così via.

Tutto questo ha un certo effetto sul modo in cui ci sviluppiamo. Il nostro corpo cercherà automaticamente di aggiustare la nostra postura come conseguenza di questo sviluppo; tenderemo a mettere più peso su una delle due gambe, ad appoggiare i piedi in un certo modo, a ruotare il bacino in una direzione quando siamo in piedi a riposto e ad assumere altri atteggiamenti compensativi.

Tutto questo si protrae con equilibrio, fino a che non sorge un problema. In questo caso bisogna “aggiustare” la postura e le abitudini sbagliate in modo che il problema scompaia.

L’osteopatia, in particolare, pone molta enfasi sull’importanza di una postura corretta e gli osteopati lavorano spesso con i loro pazienti su questo aspetto.

Chi vuole curare la sua postura ha comunque molti modi per farlo, sia dal punto di vista della prevenzione che per la cura dei problemi che possono derivare da una postura scorretta. In questa guida andremo a riassumerli. 

La postura ideale

Per ognuno di noi esiste una postura ideale. Dal momento in cui siamo tutti diversi, e lo sviluppo della postura è personale, la postura ideale non è comunque uguale per tutti.

Ad esempio le nostre gambe non sono sempre esattamente uguali nello stesso modo, le attività sportive che pratichiamo possono far sviluppare la muscolatura di un lato del corpo in modo diverso dall’altro, e tanti altri fattori possono portarci a sviluppare una conformazione che ci impone una postura ideale personale.

In ogni caso, la postura ideale è quella che:

  • Asseconda la forma naturale della colonna vertebrale;
  • Unisce collo, spalle e fianchi in una linea immaginaria che rimane perfettamente perpendicolare al terreno;
  • Mantiene entrambi i piedi rilassati ed appoggiati in modo uniforme sul terreno;
  • Non genera nel nostro sistema posturale la necessità di creare compensazioni innaturali.

Fatte queste generiche premesse, è opportuno che i singoli casi vengano valutati a dovere dall’osteopata o da un altro professionista della posturologia in modo da determinare per ogni soggetto la postura ideale e gli attuali difetti della sua postura naturale. 

Come prevenire i problemi di postura

Molto può essere fatto per la prevenzione, curando il modo con cui si dorme, si sta in piedi, si fa sport e si sta seduti.

Prima di tutto, è necessario avere un materasso che non sia troppo rigido né troppo molle; se possibile, meglio evitare le coperte in materiale sintetico. Inoltre il cuscino dovrebbe essere scelto con attenzione, cercando una soluzione che assecondi la curvatura naturale della colonna.

Particolare attenzione va messa nel sollevamento di pesi e carichi. Questi vanno sempre sollevati con la colonna in posizione dritta, utilizzando la spinta di gambe non la curvatura della schiena per staccarli dal terreno.

Se abbiamo un lavoro che ci richiede di stare seduti molto a lungo, è opportuno che esso venga svolto su una sedia ergonomica che possa garantirci una postura corretta anche dopo un uso prolungato. I glutei e le cosce dovrebbero appoggiare comodamente sulla seduta, e la schiena dovrebbe rimanere sempre dritta.

Lo sport può aiutarci a rinforzare la muscolatura addominale e dorsale, entrambe importanti per mantenere più facilmente una postura corretta durante le giornate.

Infine è sempre possibile rivolgersi ad un osteopata prima di manifestare problemi posturali, in modo da svolgere insieme ad un professionista un adeguato lavoro di prevenzione. 

Osteopatia e postura

Se l’adattamento del corpo non riesce più a mantenere in equilibrio i vari aspetti del sistema posturale, inevitabilmente sorgeranno dei problemi. L’osteopata, in questo caso, anziché in modo preventivo dovrà agire sulla cura dei problemi e su un graduale ritrovamento della postura ideale.

Come sempre, l’osteopata lavora in modo graduale e mirato sul paziente agendo con le mani e con l’ausilio di esercizi. Di questi ultimi esiste una grande letteratura, quella della ginnastica posturale, che può essere svolta anche insieme ad un fisioterapista o ad un personal trainer dovutamente qualificato.

Nel corso del tempo, i frutti di un percorso di questo tipo si vedono. Tante persone che avevano problemi cronici di cervicale o di cefalea, hanno già constatato in prima persona l’efficacia dei percorsi di osteopatia, e con il passare del tempo gli osteopati sono sempre più richiesti per la cura dei problemi posturali.